Grandi eventiGreat events

Grandi eventiGreat events

La presenza a Chenjiagou, oltre alla ovvia possibilità di allenarsi, ha offerto l’occasione di prendere parte, tra l’altro, a particolari eventi; per iniziare un incontro con altri studenti italiani che stavano terminando il loro periodo di allenamento, e quindi passando a noi il testimone della rappresentativa italiana, conclusosi con una sontuosa cena in un sofisticato ristorante nella città di Wenxian, in cui si potevano degustare pietanze veramente particolari, tra cui il rombo fritto con foglie di tè.

L’evento di maggior rilievo si è invece svolto a Luoyang, città a sud-ovest rispetto a Chenjiagou nota per il tempio buddista del “cavallo bianco” e le Grotte di Longmen, dove il Maestro Zhu Tiancai è stato invitato per una conferenza e dimostrazione sul taiji quan in un grande palazzo governativo alla presenza di numerose autorità tra cui il sindaco della città; abbiamo poi realizzato che si trattava di una conferenza il cui relatore era proprio il Maestro Zhu. Al termine dell’esposizione verbale dei diversi aspetti del taijiquan stile chen da parte del M° Zhu Tiancai sono cominciate le dimostrazioni da parte degli istruttori della scuola e del figlio Zhu Xianghua; ovviamente anche io (Valter) e Stefano abbiamo dato il nostro contributo in rappresentanza degli insegnanti stranieri ricevendo gli applausi dei partecipanti all’evento. Come da etichetta, prima dell’inizio ufficiale della conferenza, invece, c’è stata l’accoglienza da parte delle autorità del Maestro e di tutta la sua delegazione in una sala privata, comodamente seduti su eleganti poltrone degustando un buon tè.

Per concludere degnamente la serata ci si è recati insieme a tutte le autorità in un lussuoso ristorante all’interno di un hotel che ha esibito un’ottima cucina locale; l’occasione è stata buona per conoscere un’usanza a noi ancora sconosciuta che richiede una buona resistenza alla “grappa” cinese.

Pochi giorni dopo nel nuovo palasport di Chenjiagou si è tenuto il campionato regionale di sanda (regione dello Henan), svoltosi nell’arco di un weekend,  che ha visto la partecipazione di numerosi atleti tra cui alcuni provenienti da Shaolin. Gli incontri  suddivisi per genere e fasce di età ha evidenziato la presenza di gareggianti più o meno preparati ma in definitiva alcuni combattimenti sono stati indubbiamente interessanti; da segnalare tra il pubblico la presenza del M° Chen Bing; da dire che il pubblico era avaro di applausi anche di fronte ad atleti di notevole preparazione.

A detta di un negoziante della zona sembra che il nuovo palasport (della capienza approssimativa di circa 2000 posti a sedere) ospiterà prossimamente  le gare nazionali che si tengono normalmente a Wenxian nonché i campionati di Jiaozuo che si svolgono con cadenza biennale.

The atmosphere in Chenjiagou, in addition to the obvious possibility of much Taiji practice, has provided the opportunity to meet with other Italian students who were finishing their training period, and then passing the baton to us, representatives of Italian, which ended with a sumptuous dinner at a fine restaurant in the city of Wenxian, where you could taste dishes truly special including fried fish with tea leaves.

The main event was held in Luoyang, a city southwest of Chenjiagou known for the Buddhist temple of the “white horse” and the cave of the “dragon’s gate”, where the Maestro Zhu Tiancai was invited to give a lecture and demonstration on Taiji Quan in a large government building in the presence of several authorities including the mayor of the city; we then realised that it was a conference solely led by Master Zhu Tiancai. After Maestro Zhu  expounded the various aspects of Chen style Taiji Quan, the instructors of the school, including his son Zhu Xianghua began demonstrations. Valter and Stefano made contribution as representative foreign teachers, demonstrated Taiji Quan and received applause of the attendees. Before the official start of the conference, the authorities welcomed the Maestro and his entire delegation in a private room, sitting comfortably on elegant chairs sipping a good tea.

To round off the evening, the authorities with the delegation went to a luxurious restaurant within a hotel which exhibited excellent local cuisine. The occasion was good for learning a custom still unknown to us then: those at the feast table shall display their alcohol drinking prowess, keeping up with everyone. No one was sober after that to judge the best best drinker.

A few days later in the new sports hall of Chenjiagou took the regional championship sanda (region of Henan), held over a weekend, which saw the participation of many athletes including some from Shaolin. The meetings divided by gender and age group showed the presence of contestants more or less prepared but ultimately some fights were undoubtedly more exciting. When the audience was informed of the presence of Maestro Chen Bing, suffice to say, the audience was stingy with applause even in the face of great athletes.

According to a shopkeeper in the area, it seems that the new sports hall (with approximate capacity of 2000 seats) will soon see national competitions that are normally held in Wenxian Jiaozuo and championships that are held every two years.

Inserisci un commento